Ho perso…

Pubblicato: settembre 24, 2012 in Blog

Sapete quella storia secondo cui, dopo un grande insuccesso si diventa più forti, si cambia e si diventa predisposti al successo? Se c’è una cosa che ho capito, è che questa è una grande cazzata, o almeno, lo è stato per me. Ed io ho perso, ho perso di tanto, solo che in quel momento non mi rendevo neanche conto di quanto fossi lontano dal mio obiettivo.

Non so se un grande insuccesso insegni come rialzarsi e correre ancora più forte. Quello che so, è che la ferita per aver subito una grande sconfitta, non si rimargina mai e quello che può succedere in alcuni casi, è che impieghiamo tutti i nostri sforzi per far vedere agli altri che anche se abbiamo perso clamorosamente, niente ci ha smosso e torneremo in gioco più vincenti di prima.

Così iniziamo a buttarci in cose a caso, solo per dimostrare agli altri qualcosa, che siamo già ripartiti e far così dimenticare il più in fretta possibile la nostra disfatta, quell’onta che ci scotta nel profondo.

Io non sono più ripartito e più mi buttavo in nuove sfide, più fallivo.

La verità non è che il fallimento ci rende più forti, come penso che la verità non sia neanche che abbiamo dei limiti da accettare con cui convivere. La verità…è che se c’è una morale in tutto questo…io non l’ho capita.

Dopo aver pensato a quanto dolorosa possa essere stata quella caduta, quello che mi rimane, in fondo, sono i ricordi di un esperienza dove ho sperato, ho atteso, ho gioito, ho pianto, ho litigato e poi ho fatto la pace (o almeno ci ho provato), ho rinunciato al sonno, ho conosciuto tantissime fantastiche persone ed ho iniziato a viaggiare un pochino, ho visto qualche posto nuovo. Ho fatto cose che non avrei mai pensato di essere in grado di fare.

Con questo non voglio dire, come nelle più belle storie a lieto fine che facendo un bilancio, in fondo ne esco vincente, perché non è così, la mia esperienza si è conclusa con una sconfitta. Ma l’ho fatta. Ho vissuto una parte della mia vita che resterà importante per me. Come quella ferita che non si rimargina, porterò sempre con me dei ricordi, positivi o negativi.

Non credo che diventerò il nuovo Henry Ford, o Steve Jobs, anche perché…non sono americano…ma forse una cosa l’ho capita. Fare le cose solo perché gli altri si aspettano che tu la faccia, non è sempre la cosa migliore da fare.

commenti
  1. daniele scrive:

    sono belle le canzoni, loammetto veramente, ma ai provato di farle sentire all’altra gente , io come te sono un cantante scirvo canzoni e compongo le basi ora ti lascio frà ma pensa quello che ti o detto

  2. Antonio scrive:

    Ti andrebbe di scrivere una canzone con me sul bullismo?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...