I casi umani capitano tutti a me…

Pubblicato: febbraio 4, 2015 in Blog
Tag:, , ,

Una mia amica una volta ha detto che con le storie tragicomiche che mi sono capitate avrei potuto scrivere un libro.Ormai non mi rimane che provare a riderci su. Ma visto che ci sono qualcosa magari la scrivo.

Premetto che con questo non voglio generalizzare e dire che tutte le donne sono così, anche se considerando le sistematiche pessime esperienze non ho una grande fiducia nel genere femminile.

La storia più datata risale al massimo a 2 anni fa.

Non sono in un ordine particolare ma se volete fare voi una classifica delle più tragicomiche, liberi/e di farlo.

 

Elenco delle storie più o meno disastrose e casi umani che mi sono capitati.

 

C.

Ci conosciamo in fila per la segreteria studenti a Settembre, io attacco bottone perché sono una persona che parla tanto e poi mentre parlavamo mi rendo conto che è anche carina! Ci scambiamo il contatto facebook, poi da li ci scambiamo il numero di cellulare, un giorno decidiamo di uscire per un aperitivo, dove tra l’altro dovevamo pagare 10€ a testa, tiro fuori la banconota da 20€ che era l’unica che avevo e lei mi dice grazie…io la guardo, realizzo il malinteso e per non fare una brutta figura le rispondo prego. Ci può stare che offra ad una ragazza, non sarebbe la prima volta, certo che quando si auto offre qualcosa…boh. Comunque passiamo una piacevole serata, parliamo, lei ride alle mie battute(strano eh!) , poi a fine serata, seduti vicini per strada lei mi bacia ed io ovviamente contraccambio(ps: bacia di merda e la lingua non sa neanche a cosa serva). Poi la riaccompagno a casa e me ne vado. Quando le riscrivo il giorno dopo non mi risponde più. Le riscrivo dopo altri 2 o 3 giorni e mi risponde no scusa ma mentre sono uscita con te in realtà uscivo con un altro e mi interessa lui mi spiace ciao. Chi sa forse il fatto che avesse 19 anni ha influito….

C.

Estate al mare, vedo arrivare lei con altri 2 ragazzi ed una ragazza oltre ad un mio amico. Considerando che il mio amico si è appena lasciato e dato che uno dei ragazzi e l’altra ragazza sono palesemente una coppia, penso che lei sia impegnata con l’altro e per quanto sia bellissima non sto troppo a calcolarla perché appunto penso che sia fidanzata. Poi si scopre che l’altro è suo fratello, ma ci arriviamo. Una sera mentre gioco a calcio balilla me la ritrovo li a guardare la partita e a fissarmi, così inizio ad attaccare bottone e finita la partita cedo il posto a qualcun’altro e continuiamo a parlare al tavolo dove mi spiega che quello che pensavo fosse il suo ragazzo è in realtà suo fratello. Serata molto bella ma non voglio avere casini con le ragazze, quindi una volta finita la serata la saluto e me ne vado a casa. Il giorno dopo la ritrovo in spiaggia con i nostri amici e i suoi fratelli. Iniziamo a parlare di musica e altro, i fratelli ci fanno foto a tradimento insieme, alludendo al fatto che ci sia una curiosa complicità tra di noi, mentre lei sorride piacevolmente imbarazzata. La cosa mi fa piacere perché è una bella ragazza e sembra anche una persona interessante. La sera in un locale sulla spiaggia mi dicono che devo sedermi li, guarda caso di fianco a lei. Parliamo finchè non le chiedo se le va di andare a riva dove ci sediamo e parliamo, finchè a un certo punto lei mi bacia(in quel momento mi sentivo l’uomo più fortunato del mondo, io che baciavo una strafiga da paura)…tutto fantastico finchè non vomita perché aveva bevuto troppo. Mi racconta che un suo ex l’aveva lasciata da un mese per mettersi con un’altra ed ha visto un post di loro due insieme ma ormai a lei non frega più nulla di lui. Va bene, i giorni dopo alterna dal non calcolarmi per nulla, allo stare insieme quasi come fidanzati…tra i tira e molla giornalieri ci baciamo ancora a ferragosto(dopo una settimana). Un giorno mi da un ciondolo attaccato al suo braccialetto dicendomi che così anche se avessi voluto non mi sarei più potuto dimenticare di lei….Riprendono i tira e molla finché non torniamo entrambi a Milano. Ci vediamo una votla e mi dice che vuole stare da sola e che vuole che non ci sentiamo più perché tanto non avrebbe senso e non riuscirei a farle cambiare idea. Così un giorno le porto un mazzo di fiori al lavoro prima che lei arrivi e me ne vado. Appena li riceve mi scrivei ringraziandomi per i fiori, dicendomi che non merita una persona speciale come me e dopo un po’ che ricominciamo a parlare, se esce fuori dicendo che comunque non ha cambiato idea. Insomma tra una cosa e l’altra le ho detto va beh ok ciao.

M.

Siamo stati fidanzati per 6 mesi. Nessun problema finché l’ultimo mese finisce di studiare qui a Milano e torna al sud non riuscendo a trovare opportunità lavorative dopo la laurea. Ci si sente via Skype ma mi dice che sente molto il fatto della distanza(siamo nel periodo di Dicembre). Così le dico che prendo il treno e la vengo a trovare. Lei è d’accordo, allora cerco un ostello ma lei mi dice di stare da lei, con la sua famiglia. Arrivo li e mi fa conoscere tutti, tutti i suoi parenti, genitori nonni zii fratelli e sorelle ecc, oltre ovviamente ai suoi amici. Io vedendo le cose così, le propongo di andare a trovare dei miei zii che stanno insieme ai nonni ad un ora di macchina da dove vive lei e così facciamo. Non ho mai presentato nessuna ai miei nonni. Tutto fantastico, tutto perfetto, torno a casa pensando che ce la faremo, che siamo una coppia fantastica, che proviamo qualcosa di profondo l’uno per l’altra…due giorni dopo mi lascia(la vigilia di Natale). Poi lei parte per l’Irlanda dove deve fare un corso di inglese di 3 mesi e quando torna mi dice che passa da Milano e mi chiede se la posso ospitare, così possiamo stare un po’ insieme, come quando eravamo fidanzati. Io, ancora sotto per lei, le rispondo ovviamente di si ed un giorno mentre ci baciamo a un certo punto le dico di amarla e la risposta è: non ci pensare.

C.

Persona che conosco da tantissimi anni, ogni tanto siamo usciti ma non è mai successo nulla, le avevo chiesto di uscire, mi aveva risposto va bene ma eravamo usciti sempre quando c’erano anche altre persone. Un giorno le chiedo se vuole venire a vedere un film a casa mia che tanto sono a casa da solo quindi posso far venire gente e la risposta per messaggio è:”Io non faccio queste cose!”. Al che penso…ok questa è proprio cogliona mi sa tanto che neanche le rispondo e ciao.

E.

Ragazza brasiliana in visita a Milano, conosciuta tramite un’amica in comune. Visitiamo la città tutti insieme, bella giornata, poi lei e la sua amica riprendono il viaggio per l’Italia, finché un giorno ci sentiamo e decidiamo di rivederci a Verona. Visitiamo la città finché a un certo punto la bacio,lei ci sta e passiamo il resto della giornata un po’ più vicini. Lei poi ritorna in Portogallo dove sta facendo un interscambio tra Portogallo e Brasile, ma ci continuiamo a sentire. Un giorno mi chiede se la vado a trovare dove alloggia lei e che mi ospita lei. Per assicurarmi che non sia solo una domanda di circostanza all’inizio rifiuto, poi vedendo che insiste ed amando io viaggiare(oltre al fatto che mi avrebbe fatto piacere rivederla) accetto e consultando lei prenoto il volo. Sparisce per 2 settimane, non risponde, finché non si fa risentire 5 giorni prima della partenza, confermandomi che ci vedremo, che mi può ospitare lei e che è tutto a posto. Arrivo la e per fortuna effettivamente lei c’è. Visitiamo la città, bellissima e ci comportiamo un po’ come una coppia. Ora io non vorrei fare l’uomo che pensa sempre e solo a quello, ma mi fai organizzare un viaggio in Portogallo per stare una settimana da te, insisti perché io stia a dormire a casa tua e dormiamo nella stessa stanza(in letti separati) e quello che accade è che ci baciamo e basta…considerando che entrambi non abbiamo più 15 anni da un bel pezzo, ne parliamo e la risposta è: <<perché per me sei solo un amico>>. Allora mi sorge spontaneo porle la domanda<<cioè tu ti limoni i tuoi amici?>> la risposta è <<si non c’è nulla di strano sono abituata così, siamo dei “friends with benefits”>>. Io ancora devo capire a quali benefits alludesse considerando che limonavamo e basta. Poi la sera non siamo mai usciti perché lei diceva di essere stanca quindi non ho mai visto la città di sera. Peccato che una sera mentre dormivo mi sono svegliato perché l’ho sentita uscire.

V.

Ragazza conosciuta in università mentre studiavo. Si siede in banco con me, dopo un po’ entrambi siamo li che abbiamo bisogno di una pausa, attacco bottone, iniziamo a parlare le chiedo se vuole andare a prendere un caffè e lei accetta. Poi usciamo stiamo a parlare un po’ ci scambiamo facebook, le dico che se le va ci possiamo rivedere e pranzare insieme qualche volta e lei mi risponde certo! volentieri! Non mi ha più risposto su facebook.

G.

Lavoravo in fiera dell’artigianato. Passa questa ragazza con gli amici, servo gli amici e mentre loro pensano se acquistare o meno il prodotto che gli ho mostrato inizio a parlare con lei. Ragazza bellissima, mi chiede fino a che ora lavoro che ripassa a salutarmi. Ripassa effettivamente a salutarmi e prima di andare via mi dice che il giorno dopo sarebbe ripassata in fiera e sarebbe venuta a salutarmi e mi tiene per mano. Ripassa, parliamo, ci scambiamo facebook, poi va a farsi i suoi giri per la fiera e prima di andare via passa di nuovo a salutarmi… le do il mio numero e mi fa uno squillo(squillo che a me non risulta essere mai arrivato), mi tiene ancora per mano mentre i suoi amici sono li che bestemmiano tra di loro perché lei sta a parlare con me mentre loro vogliono andarsene. Le scrivo su facebook e giorni dopo la risposta è che lei sta da poco insieme con uno quindi ciao.

F.

Ragazza fidanzata conosciuta a capodanno tramite un amico in comune. Quella sera era li con il suo ragazzo. Mi scrive su Facebook qualche giorno dopo, ringraziandomi per la serata, dicendo che si è sentita a suo agio con noi e che non le capita spesso…iniziamo a parlare del più e del meno mentre guardo il suo profilo e vedo scritto single come situazione sentimentale. Al che le chiedo come mai di ciò e lei risponde che è una situazione complicata, che non lo sa bene se stanno ancora insieme ecc ecc. Allora per provocazione le chiedo se per quanto mi riguarda la posso considerare single e di tutta risposta mi dice di si. Poi inizia a chiedermi quando sono libero, io le chiedo se ci vediamo un giorno di quelli, finché un giorno mi scrive che è alla fermata della metro vicino a casa mia perché di passaggio e dice di venire a trovarla. Ci incontriamo parliamo e quando se ne va mi scrive <<eh però non mi hai abbracciata come si deve>>. Un’altro giorno mi inizia a dire che crede di essersi innamorata di me ed io considerando che non la conosco quasi per niente e che ci siamo visti 2 volte la metto sul ridere, del tipo “ma non scherzare”; dopo 2 o 3 volte che glielo ripeto mi dice si, stavo scherzando. Arriva un giorno in cui parlando, decidiamo di reincontrarci e interpretando le sue parole le chiedo, cioè in pratica mi stai chiedendo di saltarti addosso? La sua risposta è prontamente, si. Chiedendo poi al mio amico scopro che è fidanzata da 4 anni ed a questo punto benché io non conosca il suo ragazzo e benché il mio amico non sia amico di questo ragazzo, lei dico guarda considerando che non sono interessato seriamente non mi sembra proprio il caso di rovinare un rapporto di 4 anni. Seppur in malo modo l’abbiamo chiusa li.

D.

In ultimo vorrei raccontare la più recente delle storie.  Conosco questa ragazza in discoteca, è l’amica di una mia amica la quale ci presenta e da subito sono interessato a lei. Durante la serata mi sembra di intendere che sia anche lei interessata a me, dato che balliamo spesso insieme e siamo spesso abbastanza appiccicati. I giorni dopo ci sentiamo su facebook, mi dice che per almeno 15 giorni non avrà nulla da fare perché ha finito la sessione di esami dell’università, al che le chiedo di uscire a bere un caffè e mi risponde che ci penserà. Nel frattempo ci sentiamo, le chiedo il numero e me lo da dicendo “solo perché sei tu”. Ci sentiamo su whatsapp finché dopo 10 giorni le dico <<beh ce ne stai mettendo di tempo per pensarci…>>. Risata, ma nulla di risolto, ancora non mi da un appuntamento. Non sapendo come fare per incontrarla di nuovo, dopo aver chiesto il parere dell’amica in comune, organizzo una pizzata nel locale dove lei lavora a sua insaputa (ho dovuto convincere i miei amici a farsi mezz’ora di macchina per una pizza), per farle una sorpresa e farle capire che mi interessa davvero. Lei effettivamente sembra piacevolmente sorpresa, finisce di lavorare e restiamo a parlare fuori dal locale e mi dice <<ma come sei dolce, dai ti prometto che usciamo a bere questo caffè!>> Considerando che studiamo e abbiamo lezione nella stessa università a 500 metri di distanza l’uno dall’altra sto ancora cercando di capire cosa intende quando alla domanda quando prendiamo questo caffè risponde sono molto impegnata. Ps: questo caffè insieme non lo abbiamo mai preso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...